Share Button

L’intervento del sindaco nel Consiglio Comunale aperto sulla riforma sanitaria

 

EMPOLI – «Dobbiamo costruire un sistema che certamente sia in grado di rispondere alla domanda di sanità dei cittadini, ma che guardi anche al futuro e al lungo periodo – ha detto il sindaco di Empoli Brenda Barnini ieri sera, durante il Consiglio Comunale sulla Sanità che si è chiuso a tarda notte -. L’Asl, e insieme ad essa la Regione Toscana, deve pensare alle grandi sfide che potranno portare la popolazione a invecchiare in salute. Ci sono sufficienti strumenti scientifici su cui investire già da ora in ricerca e tecnologia. Insieme a questo penso e auspico, per una realtà come la nostra, mi riferisco all’Empolese Valdelsa e al Valdarno Inferiore, il territorio della vecchia Asl 11, una sanità territoriale più forte e autonoma. Penso a un rafforzamento delle Zone Distretto e della Società della Salute. Il futuro della sanità empolese guarda ad investimenti che diamo ormai per scontati come quello sull’Hospice, sul personale, sulla Casa della Salute in piazza XXIV Luglio. Ma guardando al futuro vedo una SDS e le Zone Distretto con più risorse, competenze e professionalità per gestirle e investire nei Comuni di questa area».

Share Button