Share Button

Cerreto Guidi,23 febbraio 2019-La Villa Medicea di Cerreto Guidi ha ospitato sabato 23 febbraio 2019 la presentazione dell’Associazione Colli di Leonardo costituita nei mesi scorsi con la partecipazione dei Comuni di Cerreto Guidi e di Vinci e di alcune aziende agricole del territorio. L’Associazione ha avviato l’iter per la creazione di una sottozona del Vino Chianti ponendosi inoltre l’obiettivo di promuovere la crescita e la valorizzazione del territorio.

Nel corso della presentazione aperta dai saluti del Sindaco di Cerreto Guidi Simona Rossetti e conclusa dal Sindaco di Vinci Giuseppe Torchia, si sono seguiti numerosi interventi.

Quelli di Simone Pezzatini, coordinatore dell’Associazione dei Colli e di Marco Bani, direttore del Consorzio Chianti hanno posto l’accento sulla storia del Chianti e sul percorso da compiere per l’ottenimento della sottozona, mentre il presidente dell’Associazione dei Colli, l’imprenditore Gianpaolo Lastrucci, membro del Comitato d’indirizzo della Fondazione CR Firenze, ha indicato gli obiettivi dell’Associazione insistendo sulla necessità di fare sistema tra istituzioni, enti turistici, aziende, banche e associazioni in maniera da facilitare la collaborazione e promuovere nel miglior modo il territorio.

Gli interventi di Serena Buti, assessore al turismo del Comune di Cerreto Guidi, di Mattia Desideri dell’Associazione Montalbano Domani e di Fabrizio Mandorlini dell’Ufficio stampa della Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato, hanno invece approfondito gli aspetti legati al turismo e al suo stretto rapporto con il vino.

Nel corso della mattinata che ha visto la partecipazione di numerose aziende agricole del territorio, ha preso la parola anche Andrea Corradini della Banca Cambiano 1884 S.p.A., che ha brevemente parlato dei finanziamenti innovativi per l’agricoltura.

Il Sindaco di Cerreto Guidi, aprendo l’iniziativa, ha inoltre ricordato l’ampio programma di eventi (mostre, spettacoli ect.) che si svolgeranno a Cerreto Guidi in occasione delle Celebrazioni Leonardiane, a 500 anni dalla morte del Genio.

Share Button